MOUNTAIN BIKE ACTION

MOUNTAIN BIKE ACTION, DAL 1986 AL SERVIZIO DEGLI APPASSIONATI DI TUTTO IL MONDO

In redazione non ci sono semplici giornalisti, ma professionisti che arrivano dall’industria

MBAction si è radicata in effetti così profondamente nel mondo della mountain bike da supportarne e anche guidarne lo sviluppo. Ciò affrontando a volte la ritrosia di alcuni, tra appassionati e operatori, ma senza mai farsene intimorire. Con decenni di lotta di trincea sulle spalle, MBAction aiuta fattivamente gli appassionati negli acquisti e insegna loro ad utilizzare la mtb nel modo più gratificante e sicuro.

Diffusa internazionalmente, MBAction è la punta di diamante della scuderia Hi-Torque Publications, casa editrice californiana che realizza sette testate tecnico-sportive di riferimento nel proprio mercato. Tra di esse l’arrembante Road Bike Action, l’innovativa Electric Bike Action e la storica Motocross Action.

MBAction si è guadagnata la propria reputazione con sacrificio, abnegazione e un’etica professionale encomiabili, ma è stato grazie al talento unico dei suoi uomini che è divenuta leader mondiale. Parliamo di professionisti come Zapata “Zap” Espinoza che, forte della sua estrazione motocrossistica, ha fornito un impulso straordinario fin dagli albori della nostra storia. Dal 2014 è tornato ad ispirare l’approccio della rivista e oggi tiene ancorati i più giovani all’eredità storica del movimento. La redazione vera e propria è stata invece assunta dal veterano Ron Koch, per quasi 15 anni responsabile dei test di Bicycling, sotto l’occhio vigile della colonna Sean McCoyMBAction è stata però plasmata negli anni soprattutto dal carismatico Richard Cunningham, guru della mtb e ispirato giornalista che, dopo quasi un ventennio dei più importanti per l’intero settore, aveva passato il testimone a Jimmy Mac. La spettacolare ed efficace fotografia è affidata invece da sempre a John Ker, professionista così di talento da essere membro storico pure lui, come Richard e Zap, della mitica Mountain Bike Hall of Fame.

Direttore Tecnico dello Staff USA, Gian Paolo “GP” Galloni è invece anche Editore in Italia e in Europa di più testate Hi-Torque e dirige personalmente l’edizione di MBAction, forte di un raro background. Nato e cresciuto nell’arco di un decennio, prima nelle multinazionali produttrici di armamenti (la svizzera Oerlikon Bührle) e successivamente nell’iper-produttivo ambito dei sistemi flessibili di lavorazione (FMS) per l’industria automobilistica (tra Comau e Mandelli-Saimp, passando per colossi giapponesi), Gian Paolo è entrato nel mondo della mtb già in avvio degli anni ‘90 e l’ha vissuto in ogni possibile veste, avendo anche fatto da Team Manager a Campioni del Mondo con GT Bicycles e creato pure il primo Mail Order specializzato in Italia, oltre ad essere stato manager in Mavic e Cannondale. Ed è a lui, già progettista CAD/CAM e operatore delle più sofisticate macchine utensili a CNC di precisione, che si devono in sostanza persino innovazioni tecniche fondamentali, come la lubrificazione delle forcelle oggi universale, l’assemblaggio delle ruote senza sovrapposizione dei raggi e la bilanciatura delle stesse, oltre alla creazione di attrezzature vitali in officina. Nello staff italiano troviamo poi professionalità ed esperienze come quelle dell’ex motocrossista e rallista Francesco Del Vigo, soprannominato “Daily Grinder” perché alle 8 di mattina ha già completato il primo test del giorno, o del “Rollin’ Man” Stefano Lumbaca, in quanto prima Store Manager Trek negli Stati Uniti e poi a lungo Product Manager in Kenda USA, così come del nostro ingegnere e plurifotografato rider modello, lo stiloso “Young Gun”  Flavio Stocco.

Ecco perché MBAction è una realtà unica nel panorama mondiale!

 

riviste

PAGINE E PAGINE DI UOMINI CHE HANNO FATTO E STANNO ANCORA FACENDO LA STORIA DELLA NOSTRA PASSIONE

L'ULTIMO NUMERO

    • Imperdibile come sempre numero di OTTOBRE 2021 a disposizione di chi non lo avesse più trovato in Edicola (dove sarà in consegna da Giovedì 23 Settembre), perché spesso esaurito in pochi giorni… se non ore!

       

      • Copertina: le origini della mountain bike ricordate attraverso gli eventi come il Fat Bike Festival di Fruita in Colorado.
      • I test che hanno reso MBAction famosa nel mondo e dai quali si impara sempre qualcosa, questo mese sono per:
         INTENSE Primer 29, doveva essere la bici perfetta e invece…
         ORBEA Rise M-Team, rimette in gioco molti concetti e preconcetti.
         Passione front con un confronto tra ROCKY Mountain, SPECIALIZED e Kona, con imperdibili pro e contro.
      • Thrash Tests: rivelazioni scottanti, promozioni e bocciature che scoprono verità a volte impietose, ma preziose. In questo numero:
        – cassetta pignoni GARBARUK 10/48d 12v
        – sella XC REPENTE Prime 2.0
        – outfit XC JEKO Cycling JOR
        – sottopantaloncino FOX Titan Race
        – protezione tronco light FOX Baseframe Pro SS
        – calzature gravity SPD SHIMANO AM-9
        – raccordo CO2 GENUINE Innovations Air Chuck
        – gomma XC VITTORIA BARZO

      Scoprilo tutto

L'EDITORE

Gian Paolo Galloni è Editore in Italia e in Europa di più testate Hi-Torque e dirige personalmente l’Edizione Italiana di MBAction, oltre a far parte dello staff degli Stati Uniti.

Scopri di più 〉